Bio/Filmografia

Desirée Noferini (3 aprile 1987, Bagno a Ripoli – Firenze), è un’attrice Italiana.

Seconda di tre sorelle, cresce sulle colline fiorentine a stretto contatto con la natura.
La mamma, Luigina, le insegna la gioia per le cose semplici e l’amore genuino e primitivo per i frutti della terra.

Dal papà Stefano invece, impara l’arte del dedicarsi al proprio lavoro con dedizione e passione instancabili.

Desirée è una bambina allegra, ma il suo entusiasmo e la sua gioia di vivere non escludono timidezza ed introversione, caratteristiche nonostante le quali, a soli sei anni, si ritrova di fronte alle telecamere, piccola protagonista di vari spot pubblicitari.

Bizzarro ma vero, i riflettori non la intimidiscono ma la mettono a proprio agio, dandole la spinta per trasformare la timidezza in estroversione e amore per la scena.

A tredici anni inizia a lavorare come modella, ciò le piace ma non le basta.
Curiosa, dinamica e intraprendente, si dedica a vari sport, dal free-climbing al tennis, dalla pallavolo all’equitazione e al paracadutismo.

È il 2008 quando effettua un provino con il regista allora esordiente Matteo Rovere, alle armi con la sua opera prima “UN GIOCO DA RAGAZZE”.
È così che il destino la porta, giovanissima, al debutto sul grande schermo con un personaggio deciso e sfrontato, Michela Ricasoli.

Questo film concede a Desirée la possibilità di definire meglio i propri obiettivi professionali e di dar vita ai suoi desideri più profondi, intimamente connessi al mondo dell’arte: quello che la moda non le dà, può offrirglielo la recitazione, l’arte dell’emozione verso la quale deciderà di orientare la sua vita da quel momento in poi.

Si dedica dunque totalmente allo studio e alla costruzione della propria carriera.

Viene ammessa al Centro sperimentale di cinematografia di Roma e, sebbene il percorso per una solida carriera sia lungo e tortuoso, per Desirée i traguardi arrivano rapidi e numerosi costringendola ad interrompere la prestigiosa scuola di cinema per dedicarsi al lavoro.

Il 2008 segna infatti l’inizio delle prime apparizioni televisive:

il personaggio di Betty in “DON MATTEO” e la giovane Amina, protagonista femminile dell’episodio “Couscous alla bolognese” ne “L’ISPETTORE COLIANDRO”.

Il 2010 vede il ritorno della Noferini al cinema con due lungometraggi:

“NON C’E’ TEMPO PER GLI EROI” di Andrea Mugnaini e “VENTI SIGARETTE” di Aureliano Amedei.
Recita poi per la televisione in “IL RESTAURATORE” di Giorgio Capitani ed esordisce a Mediaset in “SQUADRA ANTIMAFIA 3” per la regia di Beniamino Catena.

Nel 2011 è la volta di “LA VITA CHE CORRE”, regia di Fabrizio Costa, e di “UN’AMORE E UNA VENDETTA”, regia di Raffaele Martes, serie tv in cui veste i panni di una giovane donna algerina con alle spalle un duro passato di guerra e mutilazione: nel ruolo di Kadisha affiancherà Alessandro Preziosi.

Dal 2012 al 2014 prende parte a varie fiction tra le quali:

“CASA E BOTTEGA” per la regia di Luca Ribuoli,

“I CESARONI” per la regia di Francesco Pavolini,

“ANNA E YUSEF” per la regia di Cinzia TH Torrini e

“IL SOLE NEGLI OCCHI” per la regia di Pupi Avati, al fianco di Laura Morante.

Il 2013 le dona inoltre il privilegio di interpretare la protagonista femminile nel film per il cinema “SECONDA PRIMAVERA” di Francesco Calogero, ove la ragazza ventenne dovrà affrontare un imprevisto che le stravolgerà la vita.

Tra il 2016 e il 2017 è tra i protagonisti della fiction mediaset “SACRIFICIO D’AMORE” per la regia di Daniele Carnacina.

Interpreta poi la fidanzata di Fabrizio Bentivoglio ne “IL COMMISSARIO MONTALBANO” per la regia di Alberto Sironi ed è Eva nel film al cinema “UNA VITA SPERICOLATA” di Marco Ponti.

Finite le riprese trascorre un periodo a Londra per perfezionare l’inglese.

I prossimi mesi la vedranno coinvolta, come protagonista, nella lavorazione di un importante film americano che segnerà dunque il suo esordio sulla scena internazionale.

Con il costante desiderio di migliorare e tenersi sempre allenata, dal 2012 ad oggi recita presso l’Acting Lab Studio Alessandro Prete – Laboratorio Permanente, del quale è inoltre membro.